Attentato di Milano, l’appello alla violenza della “Sinistra” è stato raccolto

Ousseynou Sy, nato in Francia da genitori senegalesi,

compie un attentato di matrice politica contro il Governo in carica.

Rivendicazioni: “contro Di Maio e Salvini“, cui attribuisce “le morti in mare nel Mediterraneo”.

 

Passano due giorni prima che sulla stampa si parli di attentato.

Erano bastati due minuti per scatenare l’inferno dell'”Italia razzista“, per l’uovo contro l’atleta di colore – vicenda dimostratasi falsa, con collegamenti tra “vittima” e “lanciatori”, entrambi appartenenti a sezioni locali del PD. Ad attentato timidamente appurato, scatta la macchina dello storytelling: l’uomo va compreso – Gad Lerner, Livia Turco – , comunque, è colpa di Salvini. L’uomo è italiano, gli eroi sono i bambini “stranieri”. I bambini italiani slittano in secondo piano nella narrazione.

 

Non solo il gesto è stato fomentato dagli inviti alla violenza della Sinistra, ma l’episodio è usato per continuare ad affermarla: “se ha fatto così è per colpa della politica di Salvini”.

Ancora? Non vi basta?

Su Repubblica, accozzaglie: l’uomo dichiarerebbe, solo in un secondo momento, di essere a favore delle destre – ma dai -, panafricanista – tu guarda, un’altra fetta dei “nemici” -, e che la colpa delle morti nel Mediterraneo è di Di Maio e Salvini – non importa se quest’ultima affermazione è logicamente incompatibile con le altre due -.

Spuntano “i bambini morti, il cavallo di battaglia della narrazione.

Secondo i dati ufficiali per il 2018, riferiti all’Italia, il 72%  degli immigrati che arrivano attraverso il corridoio illegale sono uomini, una piccolissima minoranza minorenni, tra cui alcuni bambini, il restante donne;(1) 

 

I “bambini morti” sono una drammatica minoranza, generata da coloro a cui fa comodo alimentare il corridoio. 

I “bambini morti” sono prontamente associati a “sentivo le voci“.

 

La colpa è di Salvini, l’uomo ha attenuanti, è solo uno squilibrato. Tre piccioni con una fava.

 

Poco importa se studi, indagini internazionali – Interpol, Servizi segreti italiani, FBI-, se dati metrici e statistiche dicono esattamente il contrario. Cioè suggeriscono che ci siano fenomeni criminali dietro il corridoio nero, (2) e che le morti in mare aumentino con l’intensificarsi dei fenomeni di trasbordo illegali, che sono operati, ricordiamolo, sulle coste della Libia e non nel Mediterraneo. Solo delle donne nigeriane, l’80% arriva già incanalata nella rete della prostituzione -(3).

Di fatto, le Ong favoriscono la partenza dei barconi ed il traffico stesso. I barconi, che poi sono gommoni, non partono se non ci sono Ong a 15 massimo 50 km dalla costa libica. Dietro le Ong agiscono molti soggetti internazionali privati.

L’attuale Governo ha ridotto drasticamente le morti in mare. (4)

 

Ousseynou Sy è il primo ad aver raccolto l’appello alla violenza con cui i leader e i politici di sinistra stanno creando e alimentando il clima d’odio. Su tutte le tv, i giornali, le radio, nei Festival, attraverso le Fondazioni culturali, le Università. Dall’interno stesso degli organi di Stato, contro il loro stesso Stato.

Parolacce, offese, derisioni, minacce di morte, invito a emarginare, escludere, boicottare, invito a “disobbedire“, manichini impiccati, manifesti con foto dei politici inquadrati nei mirini, immagini incendiate, vernici rosse e vandalismo nelle sedi di partito, gruppi organizzati per andare a disturbare i comizi politici -quelli che i partiti fanno con i propri elettori-, con parolacce, offese, violenze, gesti volgari.

Nessun altro partito ha questi metodi. Mai una vera presa di distanza.

 

Gli attuali partiti al Governo, non dispongono di mezzi di comunicazione. Non hanno lo strumento per eccellenza della “dittatura fascista” – altro insulto -.  Mezzi che invece la Sinistra ha e utilizza con grande violenza verbale, dialettica e sociale.

 

La Sinistra italiana è colpevole del traffico illegale di immigrati.

La Sinistra italiana è colpevole delle violenze e dei crimini commessi in Italia dai clandestini senza diritto allo stato di profugo.

La Sinistra italiana è colpevole – non da sola – del disastro economico, dello smantellamento del welfare e dello smantellamento voluto e graduale dello Stato.

La Sinistra italiana è colpevole di aggredire, insultare, delegittimare con violenza verbale continua, l’attuale governo, democraticamente eletto e i singoli privati cittadini.

 

La Sinistra italiana è mandante morale dell’attentato di Milano. Come le frasi dell’attentatore attestano.

Ousseynou Sy ha infatti solo, letteralmente, raccolto lo storytelling messo insieme dalla Sinistra.

E ha agito.

 

 

 

 

 

 

IMMAGINE

Esempio linguaggio violento di politici di Sinistra. Fonte foto

 

NOTE

(1) Missing Migrants Project, morti registrate per area geografica, cause della morte, origine delle vittime. Dati per l’area mediterranea.

Unhcr, dati demografici sugli arrivi gennaio-dicembre 2018 in Italia. 72% uomini, 10% donne, 18% bambini. Per bambini, children, s’intende la totalità dei minorenni. I bambini piccoli sono una piccolissima minoranza, ma occupano lo spazio più grande nelle campagne di comunicazione.

Esempio di minori, children nelle statistiche. AGI, I 29 minori sulla Diciotti.

(2) Gli studi eCrime Gruppo di Ricerca sulla eCriminology della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Trento, con il coordinamento scientifico di A.Di Nicola, approfondiscono le modalità dell’uso della comunicazione social, e del web da parte dei trafficanti, per pubblicizzare, reclutare e vendere i viaggi in mareImproving and sharing knowledge on the Internetrole in the human trafficking process S&S National Report Italy

Sconti su donne e bambini, così i trafficanti vendono i viaggi per i migranti su Facebook e Instagram, Linkiesta 12 gennaio 2019

Interpol

L’FBI indaga a Castel Volturno, ritenendola capitale internazionale per la prostituzione e il traffico di organi.

Castel Volturno, traffico di organi e schiave del sesso gestiti dalla mafia nigeriana

(3) Il fenomeno della tratta di esseri umani a scopo di sfruttamento sessuale in arrivo via mare in Italia, in Rapporto sulla tratta di esseri umani attraverso la rotta del Mediterraneo Centrale, Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), pag.8. “L’OIM ritiene che circa l’80% delle migranti nigeriane arrivate via mare nel 2016 sia probabile vittima di tratta destinata allo sfruttamento sessuale in Italia o in altri paesi dell’Unione Europea”, ibidem. Per le donne si registra il fenomeno opposto: adolescenti che si dichiarano maggiorenni, “In questo modo infatti le ragazze verranno collocate in strutture di accoglienza per adulti, dove sarà più semplice contattare i loro trafficanti che andranno a prelevarle con maggiore facilità“, ibidem.

E’ ufficiale: l’aumento degli sbarchi alimenta il ‘mercato’ della prostituzione  C.Alessandro Mauceri, TimeSicilia 2017

Open Migration, su prostituzione, juju e debito contratto prima di intraprendere il corridoio nero.

Chi costringe alla prostituzione le ragazze nigeriane in Italia ,Internazionale 12 novembre 2016

Il ruolo della magia nera, nei fenomeni criminali africani, e nella gestione della tratta, è così forte da aver portato Ewuare II, Obe del Benin – carica politica e religiosa -, a compiere un rito religioso collettivo contro lo juju, a favore delle nigeriane vittime della tratta.

Il rito storico che ha liberato le donne nigeriane dai riti voodoo Il Post, 15 aprile 2018

(4) Cfr. dati (1)

 

 

 

VITA NOVA
Pensosa dell'andar. Arte, libri e osservazioni sparse.
Articolo creato 18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto