Viaggio nella Città dei Marchi

  Città dei Martiri, Otranto è un profumo bianco illuminato da contaminazioni orientali: un biancomangiare indorato dal color mandorla del tufo, affondato ed eroso da vento, spruzzato dalla salsedine. Il gusto di Otranto è tutto nelle sue allusioni olfattive, nelle visioni bizantine. Una città tagliata dalla luce, offerta sul piatto di pietra del suo enigma […]

Benedetto da Norcia: la vera identità europea

Quando cadde l’Impero Romano, fu il monachesimo benedettino a tessere in una trama di monasteri sparsi per l’Europa l’identità avuta in eredità da Roma. La politica tenuta all’interno e all’esterno dei monasteri era nel sapiente connubio tra economia e cultura, il tutto tessuto da una abilità della gestione dei rapporti diplomatici. Una politica, dunque, incentrata […]

Marella Agnelli: sintesi estetica di un’epoca

  Cosa ci ha insegnato davvero Marella Agnelli? Nota collezionista d’arte, fotografa e designer di tessuti, coltivò amicizia con esponenti della letteratura ed arte del tempo, da Andy Warhol a Truman Capote. Lo stile quotidiano di Marella era inconfondibilmente pulito e senza fronzoli: uso moderato del tacco lasciato alle occasioni più importanti insieme alla preziosità […]

Il lato trash del fashion

  Gianfranco Ferré era un intellettuale colto e raffinato che aveva ben chiaro, grazie alla laurea in architettura, il metodo di approccio alla composizione. La sua visione dell’eleganza coincideva con la necessità di comunicare intelletto e conoscenza mediante il rigore della forma.   Gianni Versace stilizzava gli archetipi mediterranei e classici mixandoli in una visione personale […]

Per comunicare bene bisogna scomparire

Nell’era dell’eccesso visivo, dell’immagine onnipresente si realizza al contrario la cecità immaginativa. Che cosa significa? Significa che non riusciamo più ad immaginare, ed è come se l’occhio della mente fosse cieco. Il potere dell’immaginazione, così legato alla capacità di memorizzazione e alla creatività, insieme ad una confusione nelle percezioni di tipo sensoriale, si spegne davanti […]

Kiasmo. Analisi di un brand alla luce del suo spazio

  Se la memoria è una fuga verso il futuro, il futuro anteriore di Lacan, tacere è la formula di comunicazione più innovativa e sovversiva. Il silenzio conserva la bellezza elevando l’oggetto ad una comunicazione d’arte. Kiasmo contrae il prodotto e sperimenta gli spazi per comunicarlo, ovvero esercita l’arte della discrezione. In fondo è questo, […]

Brand Salento? No, grazie

La semplificazione della programmazione ed offerta culturale estiva in Salento non valorizza la nostra complessità. Ci portiamo dentro una cultura antropologica del magismo e della etnologia di riferimento,  il senso arcaico della ciclicità in un sottofondo che mescolava liturgia e cultura popolare, un irrazionale visionario intessuti in una storia di scambio profondo con il vicino […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto