Conserva lo splendore

La meraviglia
non è solo in rapporto con la bellezza, ma con il modo in cui conosciamo, cioè con il modo di operare dell’Intelletto. E dunque, dà forma, imprime essenza.

 

Sei così bella, cosa rimarrà quando sarai sparita?
Dà forma a tutto ciò che sappiamo,

il modo in cui conosciamo, le meraviglie che amiamo.

Oh terra del Sud, nuvole nella baia dissipate dal vento,
conserva per me lo splendore!

(Beirut)

 

L’identità: tra radice e vocazione relazionale      È (quasi Occidente)      Pinocchio (di Matteo Garrone)

Angeli come fiumi      Metamorfosi dei Marlene Kuntz

EUGENIA MASSARI
Scrittura, comunicazione culturale, content design&curation, progetti editoriali

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto