Venti anni di Pubblicità Progresso. Alberto Contri al Piccolo Teatro di Milano

Media Emporia vi invita a partecipare all’incontro di saluto con Alberto Contri, che celebra i suoi 20 anni di Pubblicità Progresso: 1999/2019. Nata come Associazione, poi Fondazione, PubblicitàProgresso è oggi, anche grazie a Contri, Centro Permanente di Formazione e punto di riferimento primario in Italia, per la comunicazione sociale e la comunicazione integrata. Alberto Contri, editoriali, intelligenza artificiale e […]

Falsificare i classici per controllare il presente?

Enea, Dante, Superman: che cos’hanno in comune? Pare una domanda interdisciplinare di quelle che gli studenti impegnati nel Nuovo Esame di Stato potrebbero trovarsi dentro una busta all’inizio dei colloqui di giugno. Invece è il triplo salto carpiato in cui si è esibita l’ONU finanziando la pubblicazione di un libro, “Anche Superman era un rifugiato” […]

Non credere al tuo tempo. Quando la CIA creò la Pop Art

Difficilmente un uomo può capire il proprio tempo, l’epoca in cui vive. Le persone tendono alla felicità, inseguono una linea temporale che coincide con il proprio tempo personale, perdono la visione d’insieme. Su questa caratteristica naturale, si innestano i processi di creazione della realtà. Ecco così che, antichisti che hanno studiato una vita i processi di […]

L’uomo me too e l’uomo omerico: Gillette versus Egard Watches Company

Sui rischi che corrono le marche schierandosi, ne aveva già parlato Alberto Contri qui su Media Emporia, con il suo lucido intervento Le marche non hanno l’obbligo di schierarsi. Lucido, quanto lungimirante. Come da lui previsto, ecco un altro esempio di corporate reputation in crisi. In USA i consumatori stanno boicottando Gillette, marchio proprietà della multinazionale Procter & Gamble. Ricordate il motto […]

Per comunicare bene bisogna scomparire

Nell’era dell’eccesso visivo, dell’immagine onnipresente si realizza al contrario la cecità immaginativa. Che cosa significa? Significa che non riusciamo più ad immaginare, ed è come se l’occhio della mente fosse cieco. Il potere dell’immaginazione, così legato alla capacità di memorizzazione e alla creatività, insieme ad una confusione nelle percezioni di tipo sensoriale, si spegne davanti […]

Kiasmo. Analisi di un brand alla luce del suo spazio

  Se la memoria è una fuga verso il futuro, il futuro anteriore di Lacan, tacere è la formula di comunicazione più innovativa e sovversiva. Il silenzio conserva la bellezza elevando l’oggetto ad una comunicazione d’arte. Kiasmo contrae il prodotto e sperimenta gli spazi per comunicarlo, ovvero esercita l’arte della discrezione. In fondo è questo, […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto